Presentazione


Aggregatore d'analisi, opinioni, fatti e (non troppo di rado) musica.
Cerco

giovedì 27 aprile 2017

Siria. Esplosione ad aeroporto di Damasco. Al Manar: “attacco israeliano”

Questa mattina una forte esplosione ha scosso la capitale siriana Damasco, seguita da un incendio vicino all'aeroporto. Secondo il sito Damascus Now l'esplosione si sarebbe verificata nella zona di Seventh Bridge, vicino alla scalo. Secondo la televisione libanese Al Manar (vicina a Hezbollah) l’esplosione sarebbe stata causata da un bombardamento israeliano, non viene chiarito se con missili o con aerei. In passato più volte Israele ha compiuto altri raid sul territorio con il pretesto di colpire i rifornimenti destinati a Hezbollah. Ma le autorità israeliane non hanno mai né confermato né smentito tali operazioni.

E proprio oggi il ministro israeliano della difesa Avigdor Liberman ha ribadito che Israele “non permetterà una concentrazione di forze iraniane e Hezbollah sulle alture del Golan”. In un incontro tenutosi ieri a Mosca con i ministri russi della difesa, Sergey Shoygu, e degli esteri Sergey Lavrov, Liberman aveva espresso la preoccupazione di Israele che l’Iran stia usando il territorio siriano per trasferire clandestinamente armi strategiche a Hezbollah in Libano, un’eventualità che Israele dice di non poter accettare. L'agenzia israeliana israele.net riferisce oggi che secondo un alto ufficiale israeliano, in un colloquio avuto martedì coi giornalisti, con il raid effettuato un mese in Siria l’aviazione israeliana avrebbe distrutto 100 missili siriani, molti dei quali destinati a Hezbollah.

Fonte

Nessun commento:

Posta un commento